Disodontiasi dente del giudizio

La disodontiasi del III molare in inclusione ossea (dente del giudizio incluso) è responsabile in un grande numero di casi di algie facciali. I sintomi di esordio sono legati all'infiammazione e pertanto oltre al dolore locale si può osservare dolore irradiato. Il paziente può lamentare gonfiore, trauma delle mucose ed in alcuni casi difficoltà nell'apertura delle bocca.

Normalmente i pazienti si accorgono per caso di avere i denti del giudizio in inclusione ossea a seguito di accertamenti casuali effettuati dal dentista per altre attività di salute orale. L'ortopanoramica rappresenta lo studio di base attraverso il quale è possibile diagnosticare la forma e la posizione dei denti.
La peculiarità di questo problema sta nel rapporto che le radici dei denti inferiori possono avere con il nervo che ad la sensibilità al labbro inferiore, alle gengive e ai denti di metà bocca. Erroneamente i pazienti spesso temono di incorrere in una "paralisi" dove con questo termine probabilmente si riferiscono al deficit della sensibilità. La paralisi si riferisce invece ad un deficit di motilità dei muscoli mimici labiali che è una evenienza praticamente impossibile in questo genere di chirurgia.
uno studio più approfondito può prevedere l'esecuzione di una tc con ricostruzione DENTASCAN che mostra nel dettaglio gl intimi rapporti che le radici del dente possono avere con il canale dl nervo alveolare inferiore (ramo del trigemino).
La procedura viene eseguita in quasi tutti i casi in anestesia locale in ambulatorio e si possono anche estrarre tutti e 4 i denti del giudizio (superiori ed inferiori) . il recupero post operatorio prevede un lieve gonfiore nei primi due giorni che poi va risolvendosi. Il dolore quando presente può essere tranquillamente controllato con i classici antidolorifici in pasticche. Si possono riprendere le attività lavorative il giorno dopo l'intervento e le attività sportive dopo pochi giorni. Per i pazienti che lo desiderassero è possibile effettuare una sedazione con benzodiazepine in ambulatorio e immediata dimissione. Chi volesse può optare anche per l'intervento effettuato in day hospital in anestesia generale.